Cerca
Generic filters

Destini segnati?

Destini segnati?

Leonardo Palmisano, Armida Salvati, Daniele Petrosino, Francesco Simonetti, Letizia Carrera, Nicola Schingaro

Destini segnati?

Un’analisi delle condizioni familiari, sociali e residenziali che contribuiscono a definire le scelte scolastiche degli studenti alla fine del ciclo secondario inferiore.

Anno di pubblicazione: 2012
Numero di pagine: 180

Prezzo

20,00

Questo volume analizza le condizioni familiari, sociali e residenziali che contribuiscono a definire le scelte scolastiche degli studenti e delle studentesse alla fine del ciclo secondario inferiore. Attraverso una ricerca condotta nel 2011 con i ragazzi e le ragazze di alcune scuole medie della città di Bari situate nei quartieri Libertà, San Paolo e Poggiofranco, un gruppo di sociologi ha esplorato le ragioni e i contesti di tali scelte, evidenziandone le relazioni con le condizioni familiari e le realtà residenziali. Ne è risultato un quadro composito, dove famiglia, scuola, lavoro e territorio rappresentano elementi ora limitanti, ora abilitanti di questo percorso di scelta. Il passaggio dalla scuola secondaria di I grado a quella di II grado rappresenta, infatti, uno snodo cruciale nelle scelte di studenti e studentesse. Qui si formano le condizioni per lo sviluppo della loro vita futura. Le scelte scolastiche, la disaffezione che produrrà la dispersione nel primo biennio della scuola secondaria di secondo grado mostrano come siano ampiamente e drammaticamente decise dalle condizioni in cui questi/e ragazzi/e e le loro famiglie maturano tali scelte. Ciò pone delle domande centrali alle politiche scolastiche e urbanistiche, domande alle quali questo volume cerca di fornire alcune risposte.

Armida Salvati

Armida Salvati è professore aggregato di Sociologia generale presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Tra le sue pubblicazioni: Alla ricerca dell’altruismo perduto (Milano, 2004) e Altruism and Social Capital (Boca Raton, Florida, 2008).

Daniele Petrosino

Daniele Petrosino è professore associato e insegna Sociologia generale e Metodi e Tecniche della Ricerca Sociale presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Con Progedit (2006) ha pubblicato Lavoratori senza e Destini segnati? Segregazione territoriale, scelte e percorsi scolastici in tre quartieri di Bari (2012).

Francesco Simonetti

Francesco Simonetti, sociologo, collabora con le cattedre di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e svolge autonoma attività di consulenza e ricerca.

Leonardo Palmisano

Leonardo Palmisano (1974), sociologo e precario della ricerca, è autore di Arrivare per restare? La presenza straniera in Puglia (Bari, 2006), La città del sesso. Dominazioni e prostituzioni tra immagini e corpo (Altamura, 2011).

Letizia Carrera

Letizia Carrera, professoressa di Sociologia e Sociologia Urbana dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dirige il Laboratorio di Studi Urbani Urbalab. Si occupa di temi attinenti alla partecipazione politica, al lavoro, anche in un’ottica di genere, e alla città contemporanea e ai processi di mutamento delle condizioni dell’esperienza quotidiana dei soggetti. Tra le pubblicazioni più recenti, ricordiamo, tra saggi e articoli, Marcher dans les rues de Strasbourg. Le piéton réflexif et l’archéologie urbaine (Parigi 2017), Le politiche urbane per l’inclusione. Progettare il terzo spazio (Milano 2020), Epidemie, città e immaginario urbano (Bari 2020); per Progedit, La flânerie. Del camminare come metodo (Bari 2018).

Nicola Schingaro

Nicola Schingaro, sociologo (B.A.), urban planner (Ph.D.), collabora da anni con il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dove ha tenuto le cattedre di Socializzazione, Culture e Marginalità e di Sociologia della Cultura. Il suo percorso di ricerca è centrato prevalentemente sui temi riguardanti alla città e ancor più le sue periferie. Tra i suoi lavori più recenti: Perché non sono un delinquente. Un’autoetnografia (Bari 2016); Ma… perché non sono un delinquente? Un’autoetnografia come metodo della ricerca sociale (Roma 2015); I costi della partecipazione nei quartieri periferici. Una sfida per la pianificazione e le politiche urbane (Roma 2014); Il quartiere e la produzione di senso in spazi segregati, in D. Petrosino et al., Destini segnati? (Bari 2013).

Non ci sono recensioni legate a questo libro

Non ci sono recensioni degli utenti legate a questo libro

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Destini segnati?”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

* Campo obbligatorio
A che lista desideri iscriverti?