Cerca
Generic filters

Per la tutela dell’infanzia e delle persone vulnerabili

Per la tutela dell’infanzia e delle persone vulnerabili

Michele Seccia, Nicola Paparella

Per la tutela dell’infanzia e delle persone vulnerabili

Compiti e responsabilità per una efficace educazione ai diritti.

Anno di pubblicazione: 2019
Numero di pagine: 152

Prezzo

16,00

In questo volumetto si insiste molto su come si possa progettare la normalità, perché il pur necessario confronto con il disordine e con la patologia non induca a distogliere l’attenzione dall’ampio ventaglio di compiti e di responsabilità che assicurano efficacia all’educazione e fecondità all’iniziativa pastorale.
Le indicazioni metodologiche si concludono con la proposta di una strategia operativa: un modello funzionale designato Saipam, un acronimo che rinvia a criteri d’azione, da ritrovare come stile e premura permanente.
Il volume riporta anche il testo integrale delle Linee guida proposte il 24 giugno 2019 dalla Cei e dalla Cism. A questo documento ci si riferisce nelle pagine in cui si ipotizzano uffici e servizi, ai quali ci si accosta facendo salvo il modello funzionale (Saipam), perché non accada che nella quotidianità si abbiano a smarrire il senso e l’anima delle iniziative promosse per garantire la piena accoglienza dell’infanzia e delle persone vulnerabili.

La collana

La consapevolezza che “le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d’oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono, sono pure le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce dei discepoli di Cristo” induce all’azione, per andare incontro ai bisogni, alle attese del mondo, alle voci che popolano la quotidianità, con lo stile di chi indossa l’abito da lavoro e va a dissodare il campo.
Quel che caratterizza la collana è l’atteggiamento proattivo, per guardare innanzi, orientare il percorso, elaborare regole e criteri d’azione, illuminare traguardi possibili, farsi carico delle sofferenze e della fatica di inventare le possibili soluzioni, con il coraggio della proposta e l’umiltà di accettare le verifiche e i riscontri. Sullo sfondo c’è il testo profetico della Gaudium et spes, la Costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo, voluta dal Concilio Vaticano II e promulgata da Paolo VI il 7 dicembre 1965 per una Chiesa davvero in cammino, per una pastorale autenticamente inclusiva, per una formazione emancipativa, e una educazione che non smarrisca mai l’orizzonte della tolleranza, dell’accoglienza e della pace.
Il logo della collana è stato realizzato da Viola F. all’età di 7 anni.

Michele Seccia

Michele Seccia. Arcivescovo metropolita di Lecce dal 2 dicembre 2017. Ordinato sacerdote nel 1977, elevato alla dignità episcopale da San Giovanni Paolo II, per la diocesi di San Severo, è stato anche vescovo di Teramo-Atri. Ha conseguito il baccalaureato in filosofia e teologia. È laureato in filosofia; ha conseguito la licenza in teologia morale. È vice-presidente della Conferenza episcopale pugliese.

Nicola Paparella

Nicola Paparella, ordinario di Pedagogia sperimentale, ha istituito il primo Insegnamento di Pedagogia dell’infanzia. Ha lavorato nelle Università di Lecce, di Roma (Unint) e di Napoli (Pegaso). Ha pubblicato più di 350 saggi. È Cavaliere dell’Ordine equestre di San Gregorio Magno. Per Progedit ha curato Tempo imperfetto (2018) e dirige la collana “La Chiesa per il mondo contemporaneo”, per la quale ricordiamo, con Michele Seccia, Per la tutela dell’infanzia e delle persone vulnerabili (2019) e Progettare la pace. Cristianesimo e Islam dopo Abu Dhabi (2019). Sul suo sito nicola.studiopaparella.it sono disponibili l'elenco completo delle sue pubblicazioni e una selezione di materiali didattici.

Non ci sono recensioni degli utenti legate a questo libro

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Per la tutela dell’infanzia e delle persone vulnerabili”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Per favore, seleziona la lista a cui ti vuoi iscrivere:
   Annulla l’iscrizione