I segni del cinema

I segni del cinema

Francesca De Ruggieri

I segni del cinema

Capire il linguaggio cinematografico attraverso il sistema dei segni.

Anno di pubblicazione: 2008
Numero di pagine: 116
ISBN 978-88-6194-035-2 Tipologia

Prezzo

17,00

Nei primi anni Sessanta, il dibattito sulle modalità di significazione del linguaggio cinematografico, animato dai contributi di Christian Metz, Roland Barthes, Umberto Eco e altri, istituì le basi di una nuova disciplina, la semiologia del cinema, e di un nuovo metodo di analisi del testo filmico. Questo volume parte dalle prime riflessioni semiotiche sui segni e sui codici che compongono il linguaggio cinematografico ed esplicita l’evoluzione che la semiologia del cinema ha conosciuto negli ultimi quarant’anni, in virtù della contaminazione con metodi di indagine diversi: quello sociosemiotico, quello psicanalitico, quello sociologico, quello dei gender studies, quello degli studi culturali e quello dei visual studies. Nel corso dei quattro capitoli che compongono l’architettura del volume vengono indagati temi, nozioni, obiettivi e testi esemplari della semiologia del cinema; vengono analizzate le funzioni semiotiche del sonoro cinematografico, con una particolare attenzione per la musica e per i dialoghi; vengono, infine, analizzate le modalità con cui il linguaggio cinematografico combina sistemi semiotici eterogenei (come la musica, la moda, la pittura, la letteratura) che fanno del film una tessitura sincretica e dialogica di enunciazioni, discorsi e rimandi intertestuali.

Francesca De Ruggieri

Francesca De Ruggieri è Dottore di ricerca in Teoria del linguaggio e scienze dei segni. Insegna Semiologia del cinema e degli audiovisivi nel Corso di laurea in Scienze della comunicazione dell'Università di Bari (sede di Taranto) e collabora con il Dipartimento di pratiche linguistiche e analisi di testi della stessa Università. Si occupa in particolare delle rappresentazioni del corpo nel cinema, negli audiovisivi e nei nuovi media. Tra le sue pubblicazioni recenti, i volumi Tecnologie incarnate (2004) e Matrix and the city (2006), e il saggio "Dove l'ho già visto?" nel volume edito da Progedit Il piacere del ritorno (2007), a cura di M.R. Dagostino e P. Calefato. Con A. C. Pugliese ha curato il volume Futura. Genere e tecnologia (2007).

Non ci sono eventi legati a questo libro

Non ci sono recensioni legate a questo libro

Non ci sono recensioni degli utenti legate a questo libro

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I segni del cinema”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoTorna al sito
      Calculate Shipping
      Apply Coupon

      Iscriviti alla nostra newsletter

      * Campo obbligatorio
      A che lista desideri iscriverti?