Non sei registrato? Password dimenticata?


 

Grazia Alfieri Tarentino

Ultima notte di confidenze

Collana: Iris

Argomenti: Puglia, Narrativa

Edizione: 2014, pp. 152
ISBN/ISSN: 978-88-6194-240-0

Prezzo: € 12.00

Disponibilità immediata

   

 


Il libro

Oratina, piccola donna, all’apparenza fragile e sola, ha affrontato le ostilità di una vita travagliata con determinatezza e voglia di riscatto.
Nella veglia al marito morto, la notte sacra in cui l’Addolorata va alla ricerca del Figlio e tutta Taranto prega, la piccola donna trova il coraggio di confidare gioie e dolori all’uomo che, pur legato dal vincolo del matrimonio, è stato in realtà un marito di parvenza.
Un ragazzo mai diventato uomo, che ha subìto lo stravolgimento del Fascismo e della guerra, facendosi trasportare dagli eventi con il solo obiettivo di salvare se stesso, e ha continuato, dopo, a vivere alla giornata in una filosofia di vita priva di scrupoli e doveri.
Alla veglia, condotta secondo canoni di comportamento secolari, partecipa una piccola corte dei miracoli: donne invasate d’amore per il Duce, traffichini perditempo, fattucchiere, mammane, levatrici, donne che sognano un destino diverso per le figlie, donne rassegnate a non avere futuro e che accettano le violenze familiari come un fatto scontato.
Il racconto è ambientato in una città di mare e quindi di conquista, la cui parte antica è ciò che rimane a testimoniare presenze diverse e culture diverse e, nei suoi abitanti, tratti fisici che riportano ai conquistatori svevi, francesi e spagnoli approdati al suo porto. L’arco di tempo va dalla prima guerra mondiale, la nascita del Fascio e la dittatura, la seconda guerra mondiale con lo strascico delle miserie e dei lutti in ogni famiglia, la presenza sgradita e contraddittoria delle truppe tedesche fino al settembre 1943, e quella, non meno sgradita e deleteria, delle truppe alleate inglesi e francesi, fino alla rinascita del dopoguerra e alla conquista del voto da parte delle donne.


Una nuova collana

Iris è la nuova collana di letteratura al femminile, che racconta la vita e la forza delle donne di oggi e di sempre. Protagoniste, dirette ed indirette, le donne con le loro storie, le loro emozioni, il loro coraggio. I temi riguardano essenzialmente la vita, la morte ed i sentimenti: momenti cruciali dell'esistenza delle donne e non solo. L'amore, l'amicizia, il dolore, la malattia, l'incedere inesorabile del tempo. Le cicatrici, la forza e la voglia di vivere. Le cinque storie già uscite: in Tacco 12 una donna racconta alla figlia come si combatte un male terribile, la sclerodermia, con la "normalità" di una vita fatta di impegno, di lavoro e di relazioni; si chiama Macolé la protagonista del romanzo omonimo, una giovane che si riscatta con un delicato amore da un terribile marchio di violenza impresso nei ricordi della sua giovinezza; in Non mi senti una donna matura induce i due fratelli ad abbracciare un percorso di scandaglio interiore per aiutare il padre affetto da Alzheimer; in Come il rombo di una Harley protagonista ancora una giovane, invischiata in un esilarante “triangolo”: lei, lui e... l'altra, una mitica Harley Davidson; in Ultima notte di confidenze Oratina, nella veglia al marito morto, trova il coraggio di confidare gioie e dolori all’uomo che è stato in realtà un marito di parvenza; Le donne di don Salvo racconta le vicende di quattro donne dalle storie annebbiate, confuse, in bilico tra bene e male, tra odio e amore.

 

L'autore

Grazia Alfieri Tarentino è nata a Tripoli di Libia da famiglia piemontese. Cresciuta in Liguria, si è laureata in Pedagogia e ha completato gli studi di Psicologia presso l’Università Cattolica di Milano. Vive da molti anni a Taranto, dove ha insegnato Psicologia e Sociologia in un istituto superiore, ha svolto attività di informazione culturale presso quotidiani pugliesi. Iscritta all’Albo dei Giornalisti, per sette anni è stata consigliere onorario di Corte d’Appello del Tribunale di Lecce, sezione Minori. È al terzo lavoro di scrittura creativa.


Al momento, non risultano recensioni dei lettori.

Che pensi di questo libro? Spiegalo ai lettori. Fallo sapere all'autore.

Nome

Email